Sezione Aldo Laterza

Associazione nazionale partigiani d’Italia

Sezione Comunale di Viterbo “Aldo Laterza”

____________________________________________________________________________________

25.1.2024

Viterbo – Il 24 gennaio nell’aula Magna dell’università degli studi della Tuscia, su iniziativa della sezione Anpi studenti città di Viterbo “Aldo Laterza”

Proiettato il docu-film “Eredi della Shoah” in presenza dell’autore Roly Kornblit

_____________________________________________________________________________

7.10.2023

GRANDE SUCCESSO PER IL CONCERTO DEL CONSERVATORIO DI SANTA CECILIA DI ROMA IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA NONVIOLENZA

 

Il due ottobre 2023 presso l’auditorium di Santa Maria in Gradi dell’Università della Tuscia, l’orchestra di fiati del Conservatorio di Santa Cecilia si è esibita in occasione della Giornata internazionale per la Nonviolenza.

Il concerto, al quale hanno assistito oltre 100 persone, è stato organizzato con la  collaborazione tra la sezione ANPI Studenti Città di Viterbo, presidio a garanzia dell’antifascismo nelle istituzioni scolastiche, e il  Sindacato Studentesco dell’Università della Tuscia-Percorso.

Ospite d’onore il rinomato conservatorio di Santa Cecilia, istituto di Alta Formazione Musicale, operante in ambito nazionale ed internazionale, che svolge un’opera attenta di divulgazione, produzione musicale e ricerca in questo ambito.

L’orchestra di fiati diretta, con maestria dai direttori Gianfilippo Pocorobba e Antonio Pelizza, attraverso la musica, linguaggio emotivo internazionale, ha celebrato la Giornata della Nonviolenza, nella quale si esalta il rifiuto dell’uso di ogni violenza fisica o verbale,  delle guerre e la pratica, in ogni ambito, della nonviolenza per  raggiungere obiettivi sociali e  cambiamenti politici tesi all’affermazione dei diritti umani per tutti gli esseri umani e  per il rispetto dell’ambiente e dell’intero pianeta.

Sofia Bianchini, portavoce della sezione ANPI studenti, nel suo intervento di presentazione del concerto ha affermato che: “ Il valore che oggi andiamo a celebrare è quello della Nonviolenza. Sbaglieremmo a credere che sia un valore ormai effimero e debole, se pensassimo così, si cadrebbe  nella trappola che porta a ritenere l’oppressione violenta delle persone e dei popoli qualcosa che non riguarda più il nostro presente, ma tempi lontani. Ebbene, a malincuore, dobbiamo constatare che il fenomeno violento, come arma di sottomissione e discriminazione esiste, molto più di quanto ci possa sembrare e ci viene raccontato, in tutte le sue forme, fisiche, mentali e psicologiche.

L’esempio più lampante ai nostri giorni è l’oppressione di alcuni diritti fondamentali, come quello di poter cercare rifugio scappando da un paese che è in guerra e/o  dove non si può vivere  con dignità. Dobbiamo dirlo a gran voce, anche l’oppressione dei diritti è violenza.

E ricordiamo che da questa oppressione e repressione dei diritti è nato e continua a nascere il fascismo nelle sue tante e spesso subdole nuove forme.”

Poi davvero emozionante, nell’intervallo tra la prima e seconda parte del concerto,

il contributo artistico dell’attore e regista Pietro Benedetti dedicato ad Alfio Pannega (1025-2010), personalità illustre e luminosa del nostro territorio che ha impegnato tutta la sua vita nella lotta nonviolenta volta alla tutela dei diritti di tutti gli esseri umani e alla difesa di un unico mondo che per lui era l’unica casa comune dell’intera comunità.

Enrico Mezzetti presidente del Comitato provinciale Anpi di Viterbo ha portato il saluto e il plauso all’iniziativa di tutte le sezioni territoriali.

La sezione studenti ANPI città di Viterbo “Aldo Laterza” con questo comunicato coglie l’occasione anche per ringraziare tutti i partecipanti, quanti si sono impegnati per l’ottima riuscita di questa iniziativa in particolare i musicisti dell’orchestra di fiati e i maestri Pocorobba e Pelizza, l’ateneo della Tuscia anche  per l’ospitalità e l’associazione PerCorso.

Un altro sentito ringraziamento va al Centro Studi per la nonviolenza e la difesa della biosfera  di Viterbo che, attraverso un messaggio di saluto e vicinanza del suo responsabile Peppe Sini, ha mostrato vicinanza ed ha offerto spunti di riflessione sul tema della Nonviolenza e della  sempre possibile ricerca di soluzioni di pace per i conflitti in corso.

La sezione Studenti esprimendo grande soddisfazione per l’ormai consolidato e fecondo rapporto con il Conservatorio di Santa Cecilia annuncia la programmazione di un nuovo concerto per la celebrazione del prossimo 25 aprile 2024.

Daniele Colonna

Presidente della sezione Anpi studenti Citta di Viterbo

“Aldo Laterza”

_________________________________________________________________________________

29.9.2023

_____________________________________________________________________________________

1.4.2023

Associazione nazionale partigiani d’Italia

Comitato Provinciale di Viterbo

Sabato primo aprile 2023  a Viterbo, la prima assemblea interprovinciale

 dell’Anpi di Rieti e Viterbo

 

 

 

__________________________________________________________________________________

23.3.2023

 

 

 

______________________________________________________________________________________

6.6.2022

L’intervento di Daniele Colonna presidente della sezione Anpi Studenti “Aldo Laterza”,,,nell’ambito dell’iniziativa Repubblica in Festa –concerto per la celebrazione della nascita della Repubblica- svoltasi sabato 4 giugno 2022

Colonna_Mezzetti_ e i familiari del prof Laterza

nell’ambito dell’iniziativa Repubblica in Festa – concerto per la celebrazione della nascita della Repubblica- svoltasi sabato 4 giugno 2022  pressol’Auditorium dell’Università degli Studi della Tuscia- Unitus

  

Sono il presidente della sezione ANPI Studenti città di Viterbo Aldo Laterza.

L’evento di oggi è prova dell’enorme rilevanza culturale delle iniziative promosse dall’ANPI. Questa è un’iniziativa che coinvolge un’eccellenza della formazione culturale e artistica italiana e che si svolge nella nostra Università della Tuscia, con la quale come Anpi studenti stiamo collaborando, sin dalla nostra assemblea fondativa, perché riteniamo che le istituzioni scolastiche e di Alta formazione siano fondamentali per proteggere e accrescere la democrazia.

Come studenti non vogliamo solo ribadire il ruolo democratico dei nostri luoghi di studio ma esserne promotori e parte attiva.

Con questo concerto inoltre mi sembra doveroso parlare di quanto sia importante promuovere la cultura e garantire a tutti gli artisti e musicisti la possibilità di esprimersi in piena libertà. Allo stesso modo è bene ricordare che dietro ogni evento culturale c’è una fitta rete di lavorati che rende possibile la promozione della cultura. Questa categoria è vittima troppo spesso di condizioni lavorative precarie che si sono aggravate durante l’epidemia da Covid-19. Il mio pensiero in questo giorno, dove si celebra quella che dovrebbe essere la Repubblica del lavoro, non può che andare a loro e a tutte le persone che seppur lavorando non riescono a vivere del proprio lavoro e ad emanciparsi attraverso il proprio mestiere. I nostri Padri Costituenti avevano individuato il ruolo centrale del lavoro come sviluppo ed emancipazione dell’individuo e della collettività. A dimostrazione di questo infatti secondo l’articolo 41 l’iniziativa economica è libera ma non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla salute, all’ambiente, alla sicurezza, alla libertà e alla dignità umana.

La Costituzione quindi non vede il lavoro come semplice mezzo di sostentamento e accumulazione, bisogni bassi e primitivi, ma lo vede come spinta propulsiva per una nuova società e per una libertà di tutti.

Possiamo affermare che i valori della nostra Patria non sono i valori dei nazionalismi e dei sovranismi ma sono i valori dell’umanità tutta, della collaborazione, del lavoro,

dell’emancipazione personale e collettiva e dell’armonia fra stato ed individuo.

 Sta a noi qui giorno per giorno realizzare e portare nella vita concreta e quotidiana questi valori, far sì che il cittadino li incontri tutti i giorni.

 Sta a noi realizzarli sia per una necessità oggettiva, e in quanto giovani sappiamo bene che un diritto perso oggi nel lavoro e nel sociale è un diritto in meno per il nostro futuro, sia per non rendere vano il sacrificio di migliaia di uomini, donne e giovani che diedero la vita sconfiggendo e ponendo fine al regime della paura, dell’estremo rifiuto del diverso, del cieco orgoglio nazionalistico. Oggi siamo chiamati dalla storia a sconfiggere di nuovo la paura collettiva, terreno fertile per il nazionalismo e il totalitarismo, riaffermando e realizzando i valori della Costituzione.

Questo sforzo è possibile solo partecipando attivamente alla vita democratica del Paese, prendendo posizione riguardo alla situazione attuale e rinunciando al parassitismo

dell’indifferenza.

 Ed è proprio in questo periodo così difficile, dove troppo spesso ci si divide e non si trovano le parole che la musica rappresenta un mezzo di unione in quanto linguaggio universale che si appella all’umanità di ognuno di noi. 

 Daniele Colonna

___________________________________________________________________________

Sezione ANPI Studenti “Aldo Laterza” città di Viterbo

Costituita venerdì 13 maggio 2022 a Viterbo la sezione ANPI studenti

 intitolata al professor Aldo Laterza

 

Venerdì 13 maggio 2022, presso l’Aula Magna “San Carlo” dell’Università degli Studi della Tuscia-Unitus, si è tenuta l’assemblea fondativa della sezione ANPI Studenti della città di Viterbo.

Questa occasione ha raccolto tutte le forze democratiche e antifasciste del territorio, riuscendo a creare un momento partecipato in cui è stato possibile analizzare la situazione studentesca, ma non solo, del viterbese.

 

L’assemblea fondativa è l’occasione in cui la sezione si costituisce ufficialmente, aprendosi per la prima volta al territorio.

Un momento tanto importante anche per la memoria storica che l’ANPI da sempre preserva e mantiene viva, infatti attraverso una mozione approvata all’unanimità, si è deciso di intitolare la neonata sezione al Professor Aldo Laterza, partigiano e allievo di Mariano Buratti martire della Resistenza.

 

È stata poi approvata la mozione riguardante la costituzione di una commissione predisposta all’analisi delle associazioni e dei movimenti studenteschi di stampo neofascista che potrà aiutare la lotta antifascista.

 

Durante l’assemblea hanno portato i loro saluti molte realtà, sostenendoci nel lavoro che la Sezione dovrà portare avanti, primo tra tutti  il professor Andrea Genovese, delegato in rappresentanza del Rettore dell’università, i sindacati (SPI-CGIL, CISL e USB), le associazioni studentesche come la Rete degli Studenti Medi di Viterbo e PerCorso, associazioni come la Casa dei diritti Sociali e il Comitato Provinciale dell’ARCI, i partiti quali il Partito Democratico, la giovanile dei Giovani Democratici e il Movimento 5 Stelle e tutte le sezioni ANPI della provincia di Viterbo.

Se le organizzazioni e le associazioni del territorio erano presenti, mancavano però le istituzioni rappresentative degli Studenti, come la Consulta Provinciale degli Studenti.

Con la Costituzione della sezione Studenti “ Aldo Laterza”  si apre così una nuova fase per gli studenti e i giovani antifascisti che avranno finalmente la possibilità di costruirsi un luogo di confronto democratico sull’antifascismo e i grandi temi della Costituzione. Un luogo che permetta ai giovani non soltanto di apprendere ai valori costituzionali ma di viverli in prima persona.

Sezione studenti città di Viterbo “Aldo Laterza”

  

Viterbo, 15 maggio 2022